Il finanziamento è rivolto alle realtà iscritte all’associazione di categoria e prevede tre tempistiche di accesso: 3, 5 o 7 anni. Importo minimo 50 mila euro e costi della garanzia del fondo centrale e dell’istruttoria a carico dell’istituto di credito

A disposizione delle piccole e medie imprese di Pisa (ma anche di Livorno, Lucca e Grosseto) ci sarà, da oggi in poi, un plafond di 10 milioni di euro.

Un contributo disponibile grazie all’importante accordo siglato, questa mattina nella sede di Ghezzano di CNA, tra Castagneto Banca 1910 e CNA Pisa allo scopo di favorire la ripresa economica imprenditoriale del territorio.

Il finanziamento, accessibile alle realtà iscritte all’ associazione di categoria ed erogato a condizioni estremamente vantaggiose, prevede tre tempistiche di accesso, 3, 5 (tasso fisso) o 7 (tasso variabile in base al merito creditizio) anni. I costi della garanzia del fondo centrale e quelli dell’istruttoria saranno totalmente a carico della banca e questa convenzione, così come sottolineato dal direttore generale di CNA Pisa, Giuseppe Sardu e dal presidente Francesco Oppedisano, risulta di fondamentale importanza per gli imprenditori e per tutto il territorio della provincia di Pisa.


“Un percorso – spiega il responsabile dell’area mercato di Castagneto Banca 1910 
Luigi Ghelardini –  che nasce dall’impulso di supportare l’economia locale e l’imprevedibile e repentino aumento dei tassi. Riflettendo sull’attuale situazione che si trovano a vivere gli imprenditori ci sembrava doveroso e necessario offrire un aiuto concreto”. Parole confermate anche da Gianluca Marini, capo area zona nord Castagneto Banca.

A dare maggiori dettagli ci pensa la responsabile area sviluppo economico CNA Toscana, Chiara Di Sacco: “Con Castagneto Banca abbiamo da anni rapporti solidi e duraturi che chiaramente aumenteranno con una presenza più diffusa sul nostro territorio, in particolare l’apertura della nuova filiale di Cascina ci consentirà di dare risposte alle imprese associate del territorio. Grazie a questo ulteriore passo forniremo risposte in tempi rapidissimi alle nostre imprese senza considerare che questo accordo di fatto è molto flessibile vantaggioso, visto che l’importo può essere utilizzato per investimenti, liquidità, acquisto scorte, pagamento fornitori e tante altre esigenze”.

L’importo minimo è di 50mila euro – conclude Di Sacco – mentre non ne esiste uno massimo, che verrà stabilito in base al parametro del merito creditizio” e la collaborazione aiuterà anche quelle giovani aziende che cercano risposte con tempi veloci, un chiaro segnale che servirà come ulteriore spinta all’imprenditoria emergente.


“Il nostro rapporto con questo istituto di credito è solido, proficuo e longevo – conclude
Francesco Oppedisano, presidente CNA Pisa -. Grazie all’accordo siglato oggi saremo ancora più presenti sul territorio
così da dare nuova linfa alle piccole medie imprese della nostra provincia cercando al contempo di mettere a disposizione le migliori condizioni possibili per favorire il rilancio degli investimenti e quindi delle aziende locali”.

Per info e accessi al finanziamento:

FINARTCNA, società di mediazione creditizia di CNA iscritta all’OAM: sdeales@finartcna.it; jveracini@finartcna.it .