Dalle scorse ore è ufficialmente attivo il portale di Regione Toscana, gestito da Sviluppo Toscana, tramite il quale con procedura telematica possono compilare la domanda di ricognizione e richiesta danni le attività produttive che hanno subito danneggiamenti tali da determinarne la compromissione totale o parziale delle attività produttive. La procedura rimarrà attiva per la presentazione delle domande fino alle 23:59 del 31 dicembre 2023.

Ai sensi dell’Ordinanza n° 1037 del Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri si tratta di prime misure di immediato sostegno al tessuto economico e sociale nei confronti della popolazione e delle attività economiche e produttive direttamente interessate dagli eventi calamitosi del 2-3 novembre scorso.

L’accesso al portale sarà consentito solo tramite identificazione con SPID, CNS o CIE del legale rappresentante della ditta/società. A seguito dell’identificazione si accederà alla compilazione del modulo di domanda con le informazioni necessarie richieste. E’ necessaria la compilazione di un modulo per ogni unità immobiliare danneggiata, mentre l’eventuale concessione del contributo è univoca per l’impresa che presenta la domanda.

Link di accesso al Portale: https://bandi.sviluppo.toscana.it/emergenze/

In particolare per le imprese è previsto un contributo assegnabile nel limite massimo di 20.000,00 € (ventimila euro), finalizzato all’immediata ripresa dell’attività economica e produttiva sulle base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spese a tal fine necessarie, come previsto dall’art. 4, comma 3, lettera b dell’ordinanza 1037/2023).

La compromissione totale o parziale della capacità produttiva costituisce condizione per la richiesta di accesso alle misure di sostegno, mentre nel caso in cui l’attività produttiva aziendale non sia stata compromessa dall’evento alluvionale, totalmente o parzialmente, la compilazione del modulo sarà ritenuta valida ai soli fini della ricognizione dei danni.

I contributi saranno riconosciuti secondo criteri di priorità e modalità attuative fissate con propri provvedimenti dal Commissario delegato alla gestione dell’emergenza e solo nella parte eventualmente non coperta da polizze assicurative (art. 4 commi 4 e 5 dell’O.C.D.P.C. 1037/2023).

Per maggiori informazioni sono a disposizione i nostri uffici: Dott. Simone Romoli, coordinatore sindacale, mail romoli@cnapisa.it , 050876560, cell. 3311916382