Di nuovo insieme per dire no – e a gran voce – alla violenza contro le donne.
CNA Pisa e Casa della Donna di Pisa, in occasione dell’8 marzo (giornata
internazionale della donna) rilanciano il progetto presentato lo scorso
novembre – nell’ambito delle iniziative dedicate alla giornata internazionale
contro la violenza sulla donna – e rivolto alle categorie di parrucchiere/i ed
estetiste/i già sperimentato in diverse città italiane.
Un’idea dell’associazione Casa della donna di Pisa che ha trovato immediatamente il sostegno dell’associazione di categoria pisana che, oltre a sposare interamente la nobile causa, ha invitato nuovamente ad aderire tutta la categoria del benessere che rappresenta.
Data la preoccupante crisi economica sia la Casa della donna di Pisa
che CNA non vogliono gravare sui titolari delle attività chiedendo sconti o “tagli sociali”, ma desiderano fare un appello congiunto confidando
nella generosità delle cittadine e dei cittadini che, al momento del
pagamento del servizio/trattamento di benessere ricevuto, su invito del loro
parrucchiere/a o estetista di fiducia potranno donare un contributo al Centro antiviolenza della Casa della Donna.

C’è tempo a partire dall’8 marzo all’8 aprile per fare una donazione.
In questo mese la Casa della donna organizzerà un incontro di
formazione sui temi della violenza contro le donne dedicato alle due categorie e darà visibilità ai negozi che aderiranno al progetto, mediante una campagna di pubblicizzazione sui suoi canali social.

“Come CNA Pisa abbiamo coscienziosamente e volutamente aderito ancora una volta ad un progetto – commentano il coordinatore sindacale dell’associazione di categoria Marcello Bertini e la presidente di CNA Pisa benessere Antonella Orsini – che, oltre ad essere nobile, rappresenta una priorità assoluta. Il tema della violenza sulle donne non è un’emergenza ma un fenomeno: ecco che non possiamo restringere le iniziative di sensibilizzazione solo intorno al 25 novembre bensì è compito di tutti, 365 giorni l’anno, educare, sensibilizzare e tenere alta l’attenzione
A concludere Carla Pochini, presidente Casa della Donna di Pisa: “Siamo molto felici che CNA Pisa abbia voluto replicare la nostra iniziativa nel mese di marzo e ringraziamo CNA Pisa Benessere per aver aderito convintamente a questo progetto.
Riteniamo quanto mai importante creare sinergie con contesti della società diversi tra di loro, perché è soltanto facendo informazione e sensibilizzazione su questo tema che si può sconfiggere quel fenomeno sempre più dilagante che è la violenza sulle donne.
Un fenomeno che ha profonde radici culturali, trasversale alle varie provenienze sociali e geografiche e che ci riguarda tutte e tutti da vicino. È anche grazie ad iniziative come queste che possiamo far conoscere a tutta la cittadinanza le attività e il supporto che il Centro antiviolenza della Casa della donna di Pisa offre a tutte le donne che ne hanno bisogno”