È partito giovedì 9 maggio 2024, presso il San Ranieri Hotel di Pisa, il percorso gratuito di avvicinamento alla professione di addetto Sala-Bar per alcuni giovani migranti ospitati sul nostro territorio.

Il progetto, finanziato San Ranieri Hotel, Locanda Sant’Agata, La Vecchia Cascina e Ristorante Poldino e sostenuto da CNA Pisa, è animato dal Prof. Alessandro Fenu, docente dell’IPSAR Matteotti, ma, soprattutto, noto esperto del settore ristorativo e, da sempre, punto di riferimento per le aziende del territorio, ormai da anni in grande difficoltà nel reperimento di personale.

“Da alcuni anni suggerisco, ai ristoratori, che una delle possibili soluzioni, per tamponare l’emergenza della difficoltà nel reperire personale, è quella di creare occasioni di formazione, rivolte alle tante comunità straniere presenti nel nostro territorio” racconta il Prof. Fenu.

“Con l’approssimarsi della stagione estiva – continua il professore – e richieste di personale nella ristorazione sempre più pressanti, ho quindi coordinato la realizzazione di un progetto di avvicinamento al settore sala-bar, principalmente rivolto a persone originari da paesi stranieri, con un livello di competenza linguistica italiana A1, provenienti dal C.P.I.A. di Pisa e Pontedera e dall’ U.M.I. locale”.

I partecipanti al corso, iniziato il giorno 9 maggio e che si concluderà il primo giugno, sono 15 persone tra i 25 e i 40 anni, provenienti da Senegal, Marocco, Tunisia, Burkina Faso e Nigeria e parteciperanno a 30 ore di formazione, che si svolgeranno presso il San Ranieri Hotel di Pisa, che ha gentilmente dato la disponibilità dei propri locali.

Un breve corso gratuito, in grado di fornire alcune essenziali competenze di base, utili ad avvicinare al settore nuovi possibili addetti, che, terminato il percorso, potranno poi proseguire nella costruzione di professionalità altamente richieste dal settore e dal territorio, iniziando collaborazioni professionali con le imprese finanziatrici.

Un esempio virtuoso di collaborazione tra imprese, enti del terzo settore, scuole e Associazioni Datoriali, che intende coniugare formazione, integrazione e inserimento occupazionale, per corrispondere, con risposte agili e concrete, alle pressanti esigenze del comparto ristorativo.

“CNA Pisa ha sostenuto e crede fortemente in questo tipo di progetti – aggiunge Roberto Maurella, Direttore dell’Agenzia Formativa Copernico – che non sono altro che uno dei modi con cui la nostra associazione di categoria corrisponde ai bisogni occupazionali delle imprese associate. Questo in un’ottica meramente collaborativa al fine sia di facilitare gli sbocchi occupazionali sia, in vista della stagione estiva, i tanti comporti (non solo quello della ristorazione) in enorme difficoltà nel reperimento del personale”.