180 ore di cui almeno 60 di attività pratica rivolte a 17 allieve ed allievi.

In partenza, nella sede di CNA Pisa che lo promuove ed organizza, il corso per manutentore del verde. Che tradotto significa un corso e la formazione obbligatoria per coloro che desiderano dedicarsi alla progettazione e cura di parchi ma anche manutenzione di giardini, floricoltura, botanica, aree verdi e aiuole. Attività sempre più in crescita che, negli ultimi anni, hanno registrato un incremento notevole di lavoratori in questo settore. Le figure del giardiniere e, più in generale, del manutentore del verde sono infatti sempre più richieste sul mercato. Complice una crescente sensibilità green e cura per l’ambiente ma anche uno spiccato gusto per architetture green e opere paesaggistiche, questi mestieri vengono scelti non solo da chi si affaccia per la prima volta al mondo del lavoro, ma anche da chi molto spesso si ‘reinventa’ cambiando ambito.  

E se da una parte il famoso pollice verde sta sempre più prendendo forza, è anche vero che, fino a qualche tempo fa, per esercitare la professione di giardiniere bastava avere capacità, creatività e tempo libero. Ora però non c’è più spazio per l’improvvisazione e occorre una qualifica specifica e obbligatoria per legge. Infatti, ogni regione dello stivale, assimila e mette in pratica le direttive della legge 154/2016 che impone, per essere in regola, il possesso di un’abilitazione.

Che tradotto, ancora una volta, significa: vuoi fare il manutentore del verde? Devi possedere la qualifica professionale specifica o, in sua assenza, metterti in regola.

Ecco che Copernico Formazione, l’agenzia formativa di CNA Pisa, organizza l’apposito corso di formazione abilitante che rilascerà uno specifico Attestato di Qualificazione Professionale per l’esercizio dell’attività di Manutentore del verde. Ma non solo.

“La qualifica è richiesta e dà ulteriori sbocchi lavorativi quali floricoltura, giardinaggio e manutenzione del verde pubblico ma, a prescindere dalle opportunità di lavoro, è essenziale e obbligatoria per legge per coloro che esercitano queste professioni e che devono essere in regola con la normativa fitosanitaria e non solo – fa sapere CNA con una nota stampa -. Per poter partecipare al corso è necessario essere in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado, avere 18 anni di età o età inferiore purché in  possesso  di  qualifica  professionale  triennale  in  assolvimento  del  diritto  dovere  all’istruzione  e  formazione professionale. Per gli stranieri è richiesta una conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue”.

Info ed iscrizioni: tel. 050/876326; mail: ramacciotti@cnapisa.it