Dall’8 maggio 2024 è in vigore il decreto-legge (c.d. Decreto Coesione) che prevede importanti misure in materia di lavoro dipendente, con specifici esoneri contributivi come bonus giovani, bonus donne, bonus ZES per il mezzogiorno ed incentivi in settori strategici.

Relativamente alle assunzioni due i punti principali: 

Bonus giovani (art. 22):

per favorire l’occupazione giovanile, dal 1° settembre 2024 al 31 dicembre 2025, i datori di lavoro privati che assumono personale non dirigenziale a tempo indeterminato o trasformano contratti a termine in tempi indeterminati beneficiano di un esonero completo dei contributi previdenziali per 24 mesi (fino a 500 euro mensili per lavoratore, esclusi i contributi INAIL), nei limiti di spesa e criteri del Programma nazionale giovani, donne e lavoro 2021 – 2027.

L’esonero spetta ai giovani di età inferiore a 35 anni alla prima assunzione a tempo indeterminato, eccetto lavoro domestico e apprendistato.

Inoltre, l’esonero si applica anche per assunzioni nelle Zona Economica Speciale del Mezzogiorno per ridurre il divario territoriale, seguendo le stesse regole.

L’efficacia dell’esonero è subordinata all’autorizzazione della Commissione europea.

Bonus donne (art. 23):

per favorire le pari opportunità nel mercato del lavoro e sostenere le lavoratrici svantaggiate, in particolare nel Mezzogiorno, è previsto un esonero totale dai contributi previdenziali per i datori di lavoro privati che assumano tali lavoratrici da settembre 2024 a dicembre 2025.

L’esonero è valido per 24 mesi, fino a un massimo di 650 euro mensili per lavoratrice, esclusi i contributi INAIL.

 

Per maggiori informazioni sul servizio di assistenza del lavoro e gestione Buste paga COMPILA IL FORM QUI SOTTO

oppure invia una e-mail a: infopaghe@cnapisa.it  specificando anche la denominazione dell’azienda, il codice fiscale ed il la sede della stessa

o chiama direttamente il centralino al numero: 050876111 e quindi il servizio di interesse.