Sostenere l’occupazione, incentivare le assunzioni stabili, dare un sostegno alle aziende che assumono, sono questi gli obiettivi che la Regione Toscana persegue con il Decreto n° 995 / 2024 per l’assegnazione di contributi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione annualità 2024-2025.

Il bando, cofinanziato dal programma regionale FSE+ 2021-2027, prevede uno stanziamento ad assunzione sino a quando residueranno dei fondi rispetto allo stanziamento complessivo di 12.641.202,17 € che sono suddivisi per anno di assunzione e per categorie di lavoratori assunti.

Le regole per partecipare al bando sono riportate nell’allegato A presente nel decreto.

I soggetti ammessi alla presentazione delle domande (datori di lavoro) devono soddisfare determinati requisiti; se ne riportano qui di seguito solo alcuni esempi tra i principali:

  • Sede legale o unità operativa destinataria dell’assunzione localizzate nel territorio della Regione Toscana;
  • Sono in regola con la normativa sugli aiuti di Stato in regime “de minimis”;
  • Sono in regola con l’applicazione del CCNL di riferimento;
  • Ecc…

Particolare attenzione va prestata al requisito del rispetto del “de minimis”, per il quale deve essere fatta una puntuale verifica da parte del consulente dell’azienda.

 

Rispetto alle tipologie di lavoratori e gli importi dei contributi possibili sono:

  • OVER 30 disoccupati – interessati da un licenziamento;
  • OVER 30 disoccupati – appartenenti a categorie di soggetti svantaggiati ai sensi dell’articolo 17-bis, comma 5, legge regionale 26 luglio 2002, n. 32;
  • OVER 55 – disoccupati;
  • UNDER 30 – disoccupati;
  • DONNE – disoccupate;
  • PERSONE CON DISABILITÀ – iscritte negli appositi elenchi del collocamento mirato di cui all’articolo 8 della L. 68/1999.

 

Di seguito uno schema riepilogativo dei possibili contributi regionali per “tipologia” di assunzione:

 

Tipologie destinatari / Tipologia e durata contrattualeIndeterminato full timeIndeterminato part-timeDeterminato almeno 12 mesi full timeDeterminato almeno 12 mesi part-time
a) OVER 30 disoccupati (1.a.14)€ 8.721,00€ 4.360,50
b) OVER 30 disoccupati svantaggiati (1.a.14)

€ 10.875,60

€ 5.437,80€ 5.437,80€ 2.718,90
c) OVER 55 disoccupati (1.a.14)€ 8.721,00€ 4.360,50€ 4.360,50€ 2.180,25
d) UNDER 30 disoccupati (4.a.6)€ 8.721,60€ 4.360,50
e) DONNE disoccupate (1.c.5)€ 8.721,00€ 4.360,50
f) Persone con disabilità (3.h.11)€ 10.875,60€ 5.437,80€ 5.437,80€ 2.718,90

 

La domanda potrà essere presentata esclusivamente on-line sul portale regionale dal datore di lavoro o un soggetto delegato, aggiungendo a questa determinati allegati compilati correttamente.

Al fine di ottenere e mantenere il contributo la Regione richiede il mantenimento del rapporto di lavoro per almeno 24 mesi dalla data di assunzione (nel caso di rapporto di lavoro a tempo indeterminato), oppure 12 mesi dalla data di assunzione (nel caso di rapporto di lavoro a tempo determinato).

Questo articolo vuole essere solo un riepilogo sommario delle regole stringenti che il bando presenta, per una corretta e proficua domanda di contributo è necessario valutare tutti gli aspetti presenti nel bando.

CNA Pisa ha già presentato la richiesta di stanziamento del contributo regionale per alcuni clienti tra cui alcuni hanno anche già ottenuto l’accredito del contributo regionale.

 

Per avere maggiori informazioni su questa notizia o sul servizio CNA di gestione del personale visita questa pagina e compila il form “richiedi una consulenza” per essere ricontattato

oppure è possibile inviare una e-mail a: infopaghe@cnapisa.it

o chiamare il numero: 050/876111

 

 

Per consultare tutte le altre notizie riguardanti la sezione “LAVORO” clicca qui: News lavoro